Serpara

19.75

“SERPARA”
Aglianico del Vulture D.O.C.

Colore: rosso granato profondo e intenso

Profumo: ampio e complesso, con spiccate note di marasca, sentori di erbe aromatiche di timo e ricordi lontani di liquirizia e caffè

Sapore: vino di notevole personalità con tannini setosi, molto persistenti ma mai invasivi

Inizia il confronto

Esaurito

Prodotto da: Cantine Re Manfredi
COD: gdb-4083web- Categorie: , ,

Descrizione prodotto

Etichetta
Denominazione di origine controllata. Serpara deriva il nome da “luogo delle serpi”, cosi denominato per la sua eccezionale esposizione al sole che rende il clima assai mite anche nei periodi più freddi dell’anno. Nasce dalle uve del piccolo vigneto nel comune di Maschito, con vigne di oltre 50 anni, allevate in terreni collinare di origine vulcanica. Potente ed imperioso, è vinificato in purezza, affina in barriques francesi di Allier che dominano la potenza dell’Aglianico rendendolo caldo e vellutato, con note di vaniglia, frutta candita e timo.
Consigli
Si abbina a carni rosse, selvaggina, formaggi stagionati. Conservazione ottimale: 18-20 anni in bottiglie coricate al buio.QR Code

Informazioni aggiuntive

Origine

Basilicata

Formato

750 ml

Annata

2010

Classificazione

DOC

GRADAZIONE

14,5 %

Vitigno

100% Aglianico

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Serpara”

Oppure accedi con
CANTINE RE MANFREDI – TERRE DEGLI SVEVIRe Manfredi nasce nel 1998 nel cuore della zona di produzione dell’Aglianico del Vulture Doc, a pochi chilometri da Venosa, cittadina illustre per aver dato i natali nel 65 a.C. al poeta latino Orazio. Un’elegante e accogliente masseria svetta al centro della proprietà che si estende per oltre 120 ettari di vigneti coltivati a Guyot e a cordone speronato. Accanto alla masseria si trova la moderna e dinamica cantina di Terre degli Svevi condotta da Christian Scrinzi. L’azienda possiede un moderno impianto di vinificazione ed una prestigiosa barricaia in cui si affinano i vini.

La Filosofia:

È nella ricerca tra tradizione e innovazione e nel profondo rispetto per l’ambiente che ci circonda che concepiamo ed interpretiamo i nostri vini.

I Vigneti

L’intera proprietà gode di una posizione ideale ai piedi del Vulture e qui le viti crescono con un microclima molto particolare. I vigneti sono quasi interamente coltivati con il vitigno Re del Vulture, l’Aglianico: 30ha di 20 anni allevati a Guyot e 22ha di 10 anni allevati a Cordone Speronato, a 420 m s.l.m. di altitudine nel comune di Venosa. A questi si aggiunge una piccola parte con uve a bacca bianca, come Muller e Traminer Aromatico, 20ha di vigneti da 5 a 10 anni allevati a Guyot, a 420 m s.l.m. di altitudine a Pian di Camera nel comune di Venosa.

In provincia di Potenza, nel comune di Maschito, a 550 m s.l.m. si estende il vigneto Serpara, circa 6 ettari, di cui 3 con vigne di oltre 40 anni. E’ qui che vengono effettuate le selezioni per i nuovi vigneti ed è da queste vigne che si produce il cru della Masseria che porta il suo nome.