Manfredi Bianco

9.60

Colore: colore verde paglierino con riflessi dorati

Profumo:  molto complesso con note fruttate di mela e frutta gialla matura, con sentori di salvia e gelsomino

Sapore: esprime tutta la sua evoluzione di essenze aromatiche, mantenute fresche da una spiccata mineralità che gioca in modo intrigante con il leggero residuo zuccherino

Temperatura di servizio ideale: 8° C

Inizia il confronto

Esaurito

Sold By : Cantine Re Manfredi
COD: gdb-3511web- Categorie: , , ,

Descrizione

Etichetta
Indicazione geografica tipica. Il Manfredi Bianco proviene da uve Müller Thurgau e Traminer coltivate nel vigneto di 20 ettari, con terreni di origine vulcanica, ubicato a Pian di Camera. E’ un vino fresco e aromatico, di grande personalità ma con acidità più contenuta rispetto ai bianchi del nord. Presenta una spiccata mineralità che gioca in maniera intrigante con un leggero residuo zuccherino.
Consigli
Si abbina a piatti a base di pesce in particolare crostacei e tonno. Paté, fegato d’oca e formaggi importanti fermentati a pasta morbida. Da provare in abbinamento con Sushi e Sashimi.QR Code

Informazioni aggiuntive

Origine

Formato

75 CL

Annata

2015

Classificazione

IGT

GRADAZIONE

13 %

Vitigno

Müller Thurgau, Traminer

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Manfredi Bianco”
Oppure accedi con
CANTINE RE MANFREDI – TERRE DEGLI SVEVIRe Manfredi nasce nel 1998 nel cuore della zona di produzione dell’Aglianico del Vulture Doc, a pochi chilometri da Venosa, cittadina illustre per aver dato i natali nel 65 a.C. al poeta latino Orazio. Un’elegante e accogliente masseria svetta al centro della proprietà che si estende per oltre 120 ettari di vigneti coltivati a Guyot e a cordone speronato. Accanto alla masseria si trova la moderna e dinamica cantina di Terre degli Svevi condotta da Christian Scrinzi. L’azienda possiede un moderno impianto di vinificazione ed una prestigiosa barricaia in cui si affinano i vini.

La Filosofia:

È nella ricerca tra tradizione e innovazione e nel profondo rispetto per l’ambiente che ci circonda che concepiamo ed interpretiamo i nostri vini.

I Vigneti

L’intera proprietà gode di una posizione ideale ai piedi del Vulture e qui le viti crescono con un microclima molto particolare. I vigneti sono quasi interamente coltivati con il vitigno Re del Vulture, l’Aglianico: 30ha di 20 anni allevati a Guyot e 22ha di 10 anni allevati a Cordone Speronato, a 420 m s.l.m. di altitudine nel comune di Venosa. A questi si aggiunge una piccola parte con uve a bacca bianca, come Muller e Traminer Aromatico, 20ha di vigneti da 5 a 10 anni allevati a Guyot, a 420 m s.l.m. di altitudine a Pian di Camera nel comune di Venosa.

In provincia di Potenza, nel comune di Maschito, a 550 m s.l.m. si estende il vigneto Serpara, circa 6 ettari, di cui 3 con vigne di oltre 40 anni. E’ qui che vengono effettuate le selezioni per i nuovi vigneti ed è da queste vigne che si produce il cru della Masseria che porta il suo nome.